Una cosa sincera

Questa è la storiella che è stata in finale a Lucca, quest'anno, e che è rimasta anche esposta per un po'. L'originale della storiella, ecco.

Il tema era un omaggio al grande Pazienza nel 25mo della morte, e per pura coincidenza in quei giorni avevo buttato giù qualche riga.. che poi sono praticamente le parole che leggete sulla tavola. Ah, giusto: la richiesta era una tavola soltanto, e ho dovuto sacrificare un po' i disegni perché volevo dire proprio quelle cose. Peccato, avrei disegnato mirabilmente, ma il testo era più importante. Perché spontaneo, sincero soprattutto, e allora mi sono limitato molto, con umiltà.
Poi non ha vinto il primo premio, e nemmeno me l'aspettavo (anche perché il formato finale era più "basso", più schiacciato, e ho dovuto rinunciare al nero originale per un anonimo sfondo bianco). Beh, poco male: ho affrontato la premiazione con la serenità dei monaci tibetani (quella di Bertolucci, ripresa da Moretti) e divertendomi molto. Soprattutto, quello che dovevo dire io l'ho detto.
Poi magari vi racconterò un po' di aneddoti su Lucca, il Granducato, le spazzole tergicristallo e l'universo.

Ah, potete leggervela senza problemi,. anzi, mi fa piacere. E se per caso vi è piaciuta, e volete farmelo sapere, scrivetemi pure: anche questo fa morale, fa piacere.
In attesa di novità 'editoriali' ufficiali, su altre storie e storielle, diciamo che questa ve la regalo.
Statemi bene.

Ecco il link per il download (per adesso in pdf, presto epub, lo leggete comodi comodi sul pc o sul tablet)

ps: e scusate il titolo, che scritto a quel modo (nel pdf, intendo) potrebbe ricordare ai più distratti una schifida trasmissione tv. Liberatevi dal tv.

Il tema era un omaggio al grande Pazienza nel 25mo della morte, e per pura coincidenza in quei giorni avevo buttato giù qualche riga.. che poi sono praticamente le parole che leggete sulla tavola. Ah, giusto: la richiesta era una tavola soltanto, e ho dovuto sacrificare un po' i disegni perché volevo dire proprio quelle cose." data-share-imageurl="">
Il tema era un omaggio al grande Pazienza nel 25mo della morte, e per pura coincidenza in quei giorni avevo buttato giù qualche riga.. che poi sono praticamente le parole che leggete sulla tavola. Ah, giusto: la richiesta era una tavola soltanto, e ho dovuto sacrificare un po' i disegni perché volevo dire proprio quelle cose." data-share-imageurl="">